.
Annunci online

Un luogo in cui il cielo incontri la terra e viceversa ... con un po' di poesia
25 febbraio 2008
NOTTE SENZA FINE

 
                                       Dipinto di Viviana Gheri




Notte d’inchiostro

davanti a un foglio immacolato,

ruvido come carta vetrata,

accartocciato nell’atteso ricordo

di un empatico contagio

dove le ore, lentamente,

assumono sfumature colorate

aiutando le stanche membra

a destarsi dal lungo letargo dell’anima.

marco e valentina




permalink | inviato da HeavenonEarth il 25/2/2008 alle 14:40 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (76) | Versione per la stampa
21 febbraio 2008
UN FILM INDIMENTICABILE


  L'amicizia è un dono che fai a te stesso



Ventisei anni fa, usciva nelle sale cinematografiche uno dei più bei film di Steven Spielberg. Bambini e adulti rimasero colpiti da questa bellissima favola che narra l'amicizia tra il piccolo Elliott e il simpatico E.T., l'extraterrestre abbandonato per sbaglio sulla terra dai suoi simili.
Elliott, insieme ai suoi due fratelli lo proteggeranno dagli scienziati e lo aiuterà a tornare sul suo pianeta, emozionandoci in una apoteosi di sincera passione. È un'amicizia che diventa empatia totale: vivono le stesse emozioni e gli stessi pensieri. Difficile trattenere le lacrime ogni volta che lo vediamo, complice la bellissima colonna sonora che ci pervade fino a sfiorare le corde più nascoste.

E pensare che a mia figlia non sono mai riuscito a farglielo vedere, perché da piccola è rimasta turbata dal meraviglioso alieno.




permalink | inviato da HeavenonEarth il 21/2/2008 alle 16:45 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (40) | Versione per la stampa
18 febbraio 2008
PER SEGUIR EMOZIONI







E’ sempre un compito arduo quello di dover trasferire su carta i propri pensieri, i sentimenti e le emozioni che si annidano nella parte più profonda dei nostri cuori. Quello che leggerete sono frasi di Fede alias Alfacentauri, un blogger, che dal mio punto di vista, fa rivivere dentro di noi la grandezza sinfonica del suo esser poeta.
http://profstupisko.splinder.com/






Abbiamo inchiostro sotto i piedi
e dove passiamo
lasciamo impronte come discorsi impressi,
come ricordi di frasi
e fatti ad esse incorniciati.

E’ il libro più completo di frasi nostre
quel passato
che ci legge…
che si legge…
per scrivere il futuro.




fede




permalink | inviato da HeavenonEarth il 18/2/2008 alle 9:25 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (37) | Versione per la stampa
15 febbraio 2008
PILLOLA CONTRO LA STANCHEZZA






NEW YORK - Uno dei grandi misteri irrisolti della scienza era il seguente: "Perché i muscoli si affaticano?". Tutti noi sperimentiamo l'affaticamento muscolare. Adesso alcuni scienziati della Columbia University hanno trovato una spiegazione e hanno altresì individuato un farmaco sperimentale in grado di ridare energia ai muscoli degli animali. L'affaticamento muscolare è stato per decenni ignorato o frainteso. I più importanti testi di fisiologia non hanno mai neppure cercato di spiegarne il meccanismo: ad affermarlo è Andrew Marks, il principale studioso che ha preso parte a questa ricerca. Una teoria molto popolare - quella secondo cui i muscoli si affaticano perché rilasciano acido lattico - è stata screditata poco tempo fa. Lunedì scorso un'edizione online degli Atti dell'Accademia Nazionale delle Scienze, ha pubblicato un rapporto nel quale Marks spiega che il vero problema è il flusso di calcio all'interno delle cellule muscolari. Di norma il flusso e riflusso di calcio nelle cellule controlla le contrazioni muscolari, ma quando i muscoli si affaticano alcuni piccoli condotti iniziano a secernere calcio e ciò indebolisce la contrazione. Al tempo stesso, per di più, il calcio secreto stimola un enzima che corrode le fibre muscolari. Negli ultimi anni gli studiosi che svolgono ricerche sui muscoli, dice George Brooks dell'Università della California a Berkeley, si sono confrontati su questo interrogativo. Marks, un cardiologo, voleva scoprire un modo migliore di curare le persone colpite da insufficienza cardiaca congestizia, una condizione cronica debilitante che si calcola colpisca 4,8 milioni di americani. In questa patologia il cuore si dilata e i polmoni si riempiono di liquido. Alla fine i pazienti hanno talmente il fiato corto da non poter attraversare una stanza e la metà di loro è destinata a morire in cinque anni. Nel tentativo di capire per quale motivo il muscolo cardiaco si indebolisca, Marks si è concentrato sugli eventi molecolari. Quando il cuore danneggiato cerca di far fronte alla richiesta di sangue dell'organismo, il sistema nervoso irrora il cuore di ormoni quali l'epinefrina e la norepinefrina, che fanno contrarre le cellule del muscolo cardiaco. Ebbene, Marks ha scoperto che le contrazioni intensificate avevano luogo perché gli ormoni facevano sì che nei condotti delle cellule muscolari cardiache fosse rilasciato il calcio. Infine, l'epinefrina e la norepinefrina non riescono a stimolare il cuore abbastanza da far fronte alla richiesta di sangue. Il cervello a quel punto reagisce rilasciando ancora più ormoni di quel tipo. A quel punto i canali di calcio nel muscolo cardiaco iniziano a "rilasciare" calcio. Quando hanno compreso questo meccanismo, i ricercatori sono riusciti a sintetizzare una classe di farmaci sperimentali per bloccare i canali del calcio delle cellule, un modo per abbassare la pressione del sangue. Marks e i suoi colleghi hanno quindi modificato i farmaci. A quel punto si sono ritrovati con farmaci che possono arrestare il rilascio di calcio i ricercatori li hanno denominati "rycals" perché attaccano il recettore della rianodina/canale del rilascio del calcio nelle cellule del muscolo cardiaco (ryanodine receptor/calcium release channel). E si è scoperto che negli animali possono prevenire l'insufficienza cardiaca. La Columbia ha ottenuto un brevetto e ha concesso la licenza per aprire una società di start up, l'Armgo Pharma di New York. Marks spera di collaudare uno di questi farmaci in primavera. Nel frattempo il cardiologo si è chiesto se il meccanismo non si possa applicare agli altri muscoli dell'organismo. Così Marks e i suoi colleghi si sono impegnati a far "stancare" fino alla spossatezza le cavie da laboratorio, facendole nuotare e correre su un tapis roulant, scoprendo che i canali del calcio dei loro muscoli scheletrici iniziavano a rilasciare calcio.
Dopo aver somministrato loro una dose dei farmaci sperimentali, gli animali sono riusciti a correre dal 10 al 20 per cento in più. A quel punto i ricercatori si sono chiesti se i muscoli dello scheletro umano non si affatichino per questa stessa ragione: il rilascio di calcio. Ciclisti ben allenati sono stati allora sottoposti a sedute di esercizio su cyclette per tre ore al giorno per tre giorni consecutivi, mentre il gruppo di ciclisti di controllo non svolgeva alcuna attività fisica. Al terzo giorno Lehnart ha prelevato minuscoli campioni del muscolo delle cosce di tutti gli atleti. I canali del calcio dei ciclisti che si erano allenati avevano rilasciato calcio, a distanza di qualche giorno si erano riparati da soli e gli atleti erano ritornati in condizioni normali. Ovviamente, anche se Marks intende sviluppare questi nuovi farmaci per aiutare chi soffre di insufficienza cardiaca congestizia anche gli atleti potranno essere tentati di farvi ricorso. Anche se il primo farmaco che inibisce il rilascio di calcio non dovesse funzionare, ha aggiunto McClellan, è un importante passo avanti comprendere gli eventi molecolari che determinano l'affaticamento muscolare. Prima o poi, dunque, verrà un giorno in cui saranno disponibili farmaci anti-affaticamento.
L'idea è "affascinante", commenta Steven Liggett, specialista di insufficienze cardiache presso l'Università del Maryland, ma nondimeno, ha proseguito, "forse, la fatica segnala che si sta per varcare una sorta di soglia invalicabile. Se si potesse correre veloce e per tutto il tempo che si vuole, di sicuro alcune persone correrebbero fino a morirne".


Dal quotidiano "La Repubblica"
Copyright 2008,
The New York Times
Traduzione di Anna Bissanti





permalink | inviato da HeavenonEarth il 15/2/2008 alle 9:9 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (29) | Versione per la stampa
11 febbraio 2008
METAMORFOSI... (aspettando San Valentino)

 
 

 



Per il nostro più grande amore: nostra figlia.




Ti scrutiamo attraverso le ali del tempo,

e guardando attraverso il futuro,

attendiamo che tu raggiunga

il tuo domani, senza fretta.

Osserviamo il tuo lento mutare,

mentre il tempo ti indica la via,

avvolgendoti nel mistero

del caldo ricordo di bambina,

rivelandoti ora, che sei donna.



 


 
marco e valentina




permalink | inviato da HeavenonEarth il 11/2/2008 alle 11:36 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (70) | Versione per la stampa
6 febbraio 2008
DUBBIO AMLETICO
 



Una frase rimbomba nella mia mente:
Dio esiste? La risposta a questa domanda è, o dovrebbe essere, alla base della religiosità di ognuno di noi,
l’inevitabile passo che conduce alla definizione di una religiosità coerente e la posizione assunta nei confronti dell'esistenza di qualcuno di superiore, ma può anche essere il disperato bisogno di avere qualcosa a cui afferrarsi fortemente, per non cadere nel più profondo degli abissi…



Notte stellata

custode dei nostri più intimi pensieri,

culli il nostro sogno

di una vita piena di amore e serenità,

che il domani ci accompagni

ad abbracciare il nuovo giorno

con rinnovata gioia di vivere.




permalink | inviato da HeavenonEarth il 6/2/2008 alle 7:57 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (23) | Versione per la stampa
2 febbraio 2008
PUZZLE
 

scrivendo_ e                kAtEsTeRiZa

l'essenziale è invisibile agli occhi                                             

                                                                                VIOLENTAFIDUCIA  

AMORECONTRO  IL MIO AMORE PRIGIONIA

Parlerò alle stelle affinché loro possano ascoltare ciò che sei. Parlerò alla Luna affinché essa possa tracciare il tuo cammino. Parlerò al vento affinché esso porterà a te le mie parole..

Teologia                                                               kalispera
 un luogo in cui fare teologia Antonio Di Giorgio

                            BBMount

                                                ANIMA E CORPO....PIU' CORPO O PIU' ANIMA?

S SOLTANTO I O     DORMIENTE
Una creatura nell'immenso.. infinito universo..
Tutto e niente....  Ma sono io, sono cosi'..e
soprattutto Esisto.

    CHIAMAMI AQUILA             COMPAGNA DI VIAGGIO

      pensieri........ed altro                                                     CHOTA

                                                                                     Perché in un altro tempo, in un altro luogo..
                                                                                     In quel luogo distante un’eternità..
                                                                                     Questi sospiri potrebbero essere per te.
FABIOLETTERARIO
   LE MillE E UNA STORIA                                                IL PANE E LE ROSE 

 PerSeguirEmozioni 
                                               
                                               LEI NELLA SCATOLA
 

Tra l’amare e il non amare esistono infinite forme d’amore... tante quante sono gli esseri umani

                   FIOREDICAMPO
                   … pensieri e parole di una sognatrice con i piedi per terra

Aira                                                                MELOGRANO

It'll be alright (o almeno così dicono)                            
                         ilcavaliereerrante 
                                                                         ilcavalieredellafantasia

visionidiblimunda                                BIBY

in frammenti                                                                                                   FEDE

 ninetta
"se hai ragione non hai bisogno di gridare" proverbio zen)

FlussiAcquatici            Nuvoletta rosa

Draghi, Tigri, Samurai e Schim           

                letterediwerter                            PSYCHE

                              il libretto dell'intellettuale

                           SERAPIONE 
                                           Un filo di musica rock, le matite, le carte.

Svariate Idee d’Amore e d’Ingiustizia

specchio

ombre e clonazioni - specchio perchè siamo doppie - due gemelle speculari e a volte c'è in più una mamma

 Petali di anthemis             ODALISCASICULA

              LaBruNa

                    La alegrìa de vivir

Gocciadime           FORTEZZA BASTIANI
Intrecci di Pensieri e Parole                                       …odeporico di una spettatrice

     AttoriSpettatori
          ... E che ci vuoi fare se tutto questo non è ancora un paradiso


            fiorisulsoffitto                       Perdition Place

                   manuale di una sognatrice coi piedi per terra

Vedere_oltre
... guardando con gli occhi del cuore ma
nuale di una sognatrice coi piedi per te

                               Desperate_librarian
                                        Vita quotidiana di un'aspirante bibliotecaria!

Polloncombinaguai ...                                   Magacirce
Il lungo cammino verso sé
                                    le mie magie

     NOTEBIANCHE

 Il piacere di essere nella folla è una misteriosa espressione del godimento        della    moltiplicazione del numero

                                    LiberaImago

                                                                              Giravolte di parole

Freddemani
Il sapore dei miei pensieri                     LITTLE MOON

                                   UnPostoNelMondo

VULCANO CHIMICO

 Chi ben incomincia…

 rita86                                 NEL GIARDINO DI LU’

il mio diario virtuale

iluminandomiparte                 GOGOBUB
El mundo está oscuro, ilumina tu parte!                     La quadratura del cerchio


JERICHO                                          Napoletana 79

É meglio essere ottimisti. E avere torto, piuttosto

che pessimisti e avere ragione

              IO E LUI  (Come cambia la vita)

larosainpiu

poesie e pensieri di Salvatore Sblando

                                          GOGOBUB
                                           la quadratura del cerchio
CERALACCA              

                HeavenonEarth              RITA BONOMO

     un luogo in cui il cielo incontri la terra e viceversa ... con un po' di poesia  

Blumy    P a e s a g g i

Coelum,non animum mutant,qui trans mare currunt (Quinto Orazio Flacco)




permalink | inviato da HeavenonEarth il 2/2/2008 alle 18:21 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (59) | Versione per la stampa
sfoglia
gennaio        marzo