.
Annunci online

Un luogo in cui il cielo incontri la terra e viceversa ... con un po' di poesia
sentimenti
9 giugno 2009
GAMBETTO DI DONNA

 



Il guaio è che amare è una cosa difficile, ed è più facile essere grandi scienziati o grandi scrittori, come ce ne sono stati. Perché l'amore non è volontà, non è studio, non è quel che si dice genio, è intelligenza, la vera sola misura della donna, e anche dell'uomo.


S. Satta, il giorno del giudizio

 

 


Sono un esploratore, ma non ricordo più quando è iniziato il viaggio. Non importa, poiché, come ogni esploratore, mi devo perdere… ed ho imparato che se non ci perdessimo, saremmo perduti...

La distanza tra esseri è un limite asintoticamente colmabile. Ogni giorno silenziosamente siamo chiamati a questa sfida occulta. Se il più delle volte è rigettata è solo perché non si dispone di un appiglio. Se lo si trova, allora inizia il duello: riempiamo virtualmente d’infinito la finitudine che siamo e che (asintoticamente) ci separa. L’appiglio più acuto è l’amore: nell’oceanico sogniamo di essere unici e di scioglierci in uno. L’intelligenza che sa cogliere la trasmutazione dell'amore in bellezza; infatti se la Luna è fascinosa lo è perché non c'è più il Sole. È ciò che sa afferrare dalla passione che (si) consuma il carbone da riscaldare a fiato ed imparare che non esistono baci, esistono persone. È imparare che le rapide moltiplicazioni si possono svolgere anche con pazienti addizioni. È riprendere lo sguardo primordiale nella ruga che non c'era per percorrere sentieri già attraversati dimenticando i risultati precedenti, spogliare i ricordi di ogni inutilità e sommare quelli ancora a venire, dimenticare che non si somma per ottenere un risultato ma per (r)aggiungere insieme. Bacio dopo bacio. Nelle ordinarie relazioni umane le grandi menzogne resistono poco; nell’amore invece si conservano nel tempo con legge direttamente proporzionale. Ma il rifiuto di smascherarle non è per il disconoscimento a cui andrebbe incontro un ego impastato di emozioni: questo è solo la corteccia dell’albero. Sotto la corteccia scorre la linfa: così saper accettare la menzogna è saper accettare una “piccola morte”.

Ombre di luce
                                                     

                                                       

 


 




permalink | inviato da HeavenonEarth il 9/6/2009 alle 16:15 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (30) | Versione per la stampa
sfoglia
maggio        luglio