.
Annunci online

Un luogo in cui il cielo incontri la terra e viceversa ... con un po' di poesia
sentimenti
21 novembre 2008
ESPERIRE

 






Si strinse nella felpa Napapijri avuta in dono dal suo ragazzo e che non smetteva più di indossare da quando l’aveva lasciata. Cercava di godersi gli ultimi raggi di sole di quel freddo pomeriggio, e la sua mente distratta vagava senza un percorso stabilito, con frammenti di quel breve ma intenso passato che le filtravano nella memoria. Le giornate erano avvolte dai suoi occhi neri: era così bello con quella cascata di capelli, con quel sorriso così solare che nello spazio di un breve istante sapeva trasformarsi in un'espressione che pareva contenere tutta la dolcezza di questo mondo. Si ricordava molto bene di quando si erano scambiati il primo bacio e ne conservava intatto il ricordo: le labbra dapprima timide e incerte, quasi timorose di congiungersi, il profumo inconfondibile di lui, la passione che improvvisa divampava nel basso ventre. Un soffio di vento freddo la risvegliò per un momento, ma la giovane rimase seduta ancora sul quel muretto che li aveva visti spesso protagonisti. Lampi di passato che emergevano, crudeli, ma felicemente vissuti. Pensieri allontanati a viva forza alla soglia del cervello, sostituiti infine da altri ricordi, come tappeti di foglie cadute dagli alberi. Il vuoto lasciato: -"No, non pensare!"- si disse nostra figlia alzandosi dal muretto, mentre se ne tornava a casa, contenta di andare incontro al suo domani.

 

marco e valentina




permalink | inviato da HeavenonEarth il 21/11/2008 alle 19:59 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (21) | Versione per la stampa
sfoglia
ottobre        dicembre